l’idea di una mostra sull’architettura è nata dopo aver svolto una serie una serie di laboratori creativi con bambini di diverse età. è come se i bambini avessero una particolare predisposizione nel rappresentare idee e intuizioni attraverso la composizione di oggetti che li circondano per manifestare un pensiero, un sentimento. in un certo senso questa capacità è molto vicina al mondo dell’arte e sicuramente è un processo che viene svolto da un architetto nell’andare a fissare un’idea o una intuizione. credo profondamente nella vicinanza del pensiero dell’infanzia con quello dell’arte, sistemi di pensiero divergente che si incrociano, ”logiche illogiche” che dialogano facilmente, processi ipertestuali che appaiono senza senso perché sui binari di strade inesplorate. la mia fortuna è stata quella di incontrare il museo in erba di bellinzona e la vallée de la jeunesse di losanna che da anni dialogano con i bambini in laboratori sperimentali sostenendo attività scientifiche, artistiche. quando mi è stato chiesto di pensare ad un tema per una nuova mostra rivolta a scuole, bambini e famiglie non ho esitato un minuto prima di affermare che l’architettura sarebbe stata una bellissima sfida per noi “grandi” nell’andare a idearla per progettare un sistema semplice ed efficace per comunicare e presentare ai bambini il lungo percorso della ricerca architettonica che da sempre accompagna l’uomo sulla terra. fin dall’inizio del suo concepimento, la mostra è stata pensata come un tutt’uno con la parte laboratoriale che si è immediatamente denominato esploratorio in quanto si producono esperimenti sulla composizione architettonica, sulla distribuzione spaziale, sulla ricerca armonica passando anche da suggestioni emotive legate alla luce e alle ombre o alla rifrazione degli oggetti. uno degli intenti dell’intera mostra è quello di osservare maggiormente il mondo che ci circonda, architettonico o naturale che sia per coglierne le sfumature e i particolari; un lavoro che richiede tempo, concentrazione e dedizione per diventare un esploratore del mondo. è questa la visone di bambino che abbiamo avuto nell’ideare la mostra, un bambino visitatore del mondo che ha fame di novità, di saperi, di storie per la formazione di una sua  coscienza critica e per inserire nuovi incontri e saperi nella valigia della conoscenza.

 

video

video

contatti

contatti

casa

principi

mappa

attività

mappa
principi
pagina casa